Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Martedì, 19 Marzo 2019
itenfrdees

Search

Rubriche

« March 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Rende, Acque Potabili lancia il nuovo strumento per la gestione delle emergenze. Il presidente Tenuta: “un’innovazione che pochi altri hanno”

Posted On Giovedì, 07 Marzo 2019 07:22
Alessandro Tenuta e Marcello Manna Alessandro Tenuta e Marcello Manna

Il sistema di controllo avanzato, in sperimentazione dal 2017, da qualche giorno è ufficialmente in uso da Acque Potabili e SII S.r.l. L’attività del gestore di una rete idrica è piuttosto articolata e complicata, dovendo garantire all’utenza una qualità ed una continuità del servizio. Questo obiettivo, spesso, può essere ostacolato da guasti e perdite, nonché qualsiasi evento anomalo delle condotte. Adesso, grazie all’impiego di un software ad hoc, è in atto una supervisione della rete idrica di tutto il territorio.

Nello specifico, il programma raccoglie tutte le segnalazioni effettuate dai cittadini al numero verde 800.966.130. Le telefonate, pertanto, sono codificate in un vero e proprio pronto intervento volto a ripristinare il normale funzionamento idrico in tempi celeri. Infatti, il sistema fornisce tracciabilità dell’azione fino al suo completamento e, addirittura, ne contrassegna la contabilizzazione. Una rivoluzione nella gestione delle emergenze: nel giro di due ore la condotta viene messa in sicurezza con la chiusura momentanea dell’acqua affinché si scongiurino altri pericoli.

Se il guasto è di grave entità si interviene nell’immediato e anche di notte, altrimenti entro i tre giorni il problema trova risoluzione. Il servizio introdotto, mira a garantire la continuità di funzionamento degli impianti, nonché ottimizza e rende efficiente la gestione degli stessi e ne mantiene funzionanti le diverse parti. Inoltre, permette di contrastare eventuali sprechi d’acqua, pianificando il calendario degli interventi di manutenzione che riporterà su planimetria i lavori già effettuati con i relativi costi.

“Uno strumento di controllo ultramoderno che pochi altri hanno. Lo abbiamo sperimentato scrupolosamente per diversi mesi, apprezzandone tutte le sue caratteristiche: dal controllo continuo del nostro territorio, vasto nelle dimensioni, alla velocità di risoluzione di qualsiasi malfunzionamento. Una proficua cooperazione tra tecnici e cittadini che mette in risalto il profondo senso civico” sottolinea il presidente di Acque Potabili SII, Alessandro Tenuta. Soddisfazione espressa anche dal sindaco di Rende Marcello Manna “si tratta di un servizio molto importante per i cittadini. Il territorio cosi controllato e la velocità di risoluzione delle criticità idriche per l’amministrazione comunale è una garanzia in più in una città sempre più moderna”.

 

 

 

Search