Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Domenica, 21 Aprile 2019
itenfrdees

Search

Rubriche

« April 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          

6 aprile  2019 - "Diversamente in Musica", evento di fine corso, promosso dall'associazione di Volontariato Emmanuel Onlus

Posted On Venerdì, 05 Aprile 2019 08:46

Domani, sabato 6 aprile, nella sede dell'Associazione di Volontariato Emmanuel Onlus in Rende, Via Spagna 32, si terrà l'evento di fine corso "Diversamente in Musica", organizzato e promosso dalla stessa associazione di volontariato. Il tutto nell'ambito del progetto "Diversamente in Musica" approvato e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le pari opportunità in cui i diversamente abili suoneranno con i normodotati. All'evento parteciperanno la M° di canto Alessandra Mandarino diplomata al Conservatorio "Stanislao Giacomantonio" di Cosenza e il duo Kleinbottle costituito dai due fratelli Raffaele e Salvatore Mangano, compositori di testi e musica che si esibiranno con dei loro inediti.

Parteciperanno l'Associazione Culturale "La Rue ETS" di Rende, esponenti della politica locale, tra cui il Consigliere della Provincia di Cosenza e del Comune di Rende, il dott. Eugenio Aceto, attento e sensibile alle problematiche dei diversamente abili, docenti di sostegno, psicologi, genitori con figli diversamente abili, l'avv. Emily Amantea, Presidente dell'Associazione AIPD di Cosenza, docenti dell'ITE "V. Cosentino" di Rende. Il progetto si ispira sul principio di fondo e sulla necessità di promuovere l'integrazione tra disabili e non disabili secondo quanto stabilito dalla Legge 3 marzo 2009, n. 18, di ratifica ed esecuzione della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità e realizzati da soggetti senza fini di lucro.

Progetto mirato a valorizzare ed accrescere le capacità delle persone con disabilità, ed in particolare dei soggetti con disturbi dello spettro autistico, rafforzando le abilità e le competenze possedute ed integrando a livello relazionale, promozionale e culturale le persone con disabilità con tutti gli altri attori della società. La disabilità non è considerata un deficit bensì una condizione che spinge l'individuo a superare la limitazione e le barriere, utilizzando e sviluppando le proprie risorse. E "Diversamente in Musica" è tutto ciò.


Redazione

 

 

Sondaggio Amministrative Rende 2019

Amministrative Rende 2019 - Chi vorresti come SINDACO?

Search