Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Giovedì, 14 Novembre 2019
itenfrdees

Search

Rubriche

« November 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

23 maggio 2019 - Intercettazioni in ambito forense

Posted On Martedì, 14 Maggio 2019 09:12

Giovedì 23 maggio alle ore 17:30 su INSTARADIO.IT si parlerà con Flora Caruso di intercettazioni in ambito forense assieme alla giornalista Paola Pagliari. Si parlerà della Strage di Erba dove Flora Caruso è stata consulente di parte.

Flora Caruso

Esperta in consulenze foniche, video e delle trascrizioni in ambito forense. Recentemente il Movimento NOI le ha affidato il Dipartimento di Scienze Forensi. “Il corretto uso della prova scientifica in un processo è determinante per l’accertamento della verità processuale dalla quale dipende non solo la verità in quanto tale, ma la vita stessa delle persone.” E' quanto afferma Flora Caruso. “Nei processi non ci sono solo colpevoli ma, molto spesso, innocenti che, privi di una grande consapevolezza scientifica a supporto del materiale probatorio, rischiano di vedere rovinata la loro vita e quella delle loro famiglie. Da un trauma di giustizia, difficilmente ci si riprende.”

Paola Pagliari

Laureata in legge e giornalista, ha fondato l’associazione “Gli amici amici di Rosa e Olindo“, che si occupa anche di cold case, malagiustizia e scomparsi, e con il quale vuole dare un sostegno per la riapertura delle indagini che hanno lasciato aperti troppi interrogativi sulla Strage di Erba.

Strage di Erba

Sono trascorsi quasi tredici anni dalla Strage di Erba, eppure continuano ad emergere novità e retroscena. Ancora oggi ci si chiede chi sono Olindo Romano e Rosa Bazzi e se davvero sono colpevoli di aver ucciso Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk, la madre Paola Galli e la vicina Valeria Cherubini. “La più atroce impresa criminale della storia italiana“: queste le parole con cui un giudice ha commentato la vicenda. Una vicenda che continua a dividere l’opinione pubblica. Sulle loro spalle pesa una condanna in via definitiva, che entrambi stanno già scontando. Ma cosa è accaduto la sera dell’11 dicembre 2006 nella nota palazzina di Erba? Chi sono davvero Olindo e Rosa? Tra confessioni e ritrattazioni appare difficile stabilire con certezza il profilo della coppia. Eppure la Corte di Cassazione ha dichiarato la loro colpevolezza al di là di ogni ragionevole dubbio.

 

 

 

Search