Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Martedì, 15 Ottobre 2019
itenfrdees

Search

Rubriche

« October 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Da Manna odiosa caduta di stile

Posted On Venerdì, 31 Maggio 2019 09:37
Sandro Principe Sandro Principe

“Il candidato Manna in conferenza stampa ci ha deliziato con le solite elucubrazioni prive di senso e contenuto. Per la parte che ci riguarda non abbiamo fatto gli accordi ai quali Manna si riferisce. Per il resto crediamo fermamente, evidentemente al contrario di altri, nei principi dettati dalla nostra Costituzione.” Così le liste a sostegno del candidato Sandro Principe commentano le dichiarazioni di Manna nel corso della sua conferenza stampa.

“Sandro Principe non ha fatto male a nessuno, ha sempre rispettato la legge, ha certamente fatto del bene alla comunità, e la sua coscienza è serena e tranquilla. Quando ha avuto ruoli istituzionali ha esercitato una limpida, chiara e autorevole leadership, confermata peraltro dai risultati della competizione elettorale in atto (nonostante fosse lontano da incarichi politici e di potere da molti anni), realizzando da sindaco innumerevoli opere che rappresentano la traccia tangibile del suo operare”.

E aggiungono: “Rassicuriamo i cittadini elettori che Rende non corre rischio di commissariamento e chi afferma queste cose, oltre a dire il falso, si rende protagonista di un'autentica caduta di stile confermata da gratuiti paragoni con personalità che meritano di riposare in pace e non di essere oggetto di odiose strumentalizzazioni”.

E concludono: “Manna che non ha consuntivo né programmi da comunicare, ci vuole trascinare in una polemica densa di provocazioni che non accettiamo. Noi continueremo a parlare alla città di quello che abbiamo fatto e dei progetti che intendiamo attuare”.

 

Search