Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Martedì, 23 Luglio 2019
itenfrdees

Search

Rubriche

« July 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

Il sindaco di Rende, Marcello Manna, questa mattina ha ufficialmente conferito funzioni e deleghe agli assessori della sua giunta. Mancava l’ultima casella, quella del bilancio, ma Pierpaolo Iantorno, in questi giorni, ha sciolto le riserve e a lui vanno le deleghe del bilancio, patrimonio e personale. Per Pino Munno confermata la delega ai Lavori Pubblici e ai rapporti con la Rende Servizi. A Marinella Castiglione conferite le deleghe della Pubblica Istruzione, Politiche dell’Istruzione e Rapporti con le Istituzioni Scolastiche.

Posted On Lunedì, 22 Luglio 2019 20:14

Sono passati 50 anni, ma il richiamo della Luna è più vivo che mai. Alle 22.17 italiane del 20 luglio 1969 l'Apollo 11 portava a termine la prima parte della missione: il modulo lunare toccava il suolo e alle 4.56 il comandante Neil Armstrong diventava il primo uomo a toccare il suolo lunare. Lo seguì a breve il collega Buzz Aldrin, mentre Mike Collins è rimasto in orbita ad aspettare i colleghi per riportarli a Terra. Quella missione memorabile, durata 21 ore e 36 minuti, ha riportato a Terra le prime rocce lunari, quasi 22 chilogrammi, le prime di una lunga serie che per decenni ha impegnato moltissimi ricercatori, anche italiani. Nel tempo quelle rocce hanno raccontato la storia del nostro satellite, nato dall'impatto catastrofico della Terra con un pianeta delle dimensioni di Marte chiamato Theia.

Posted On Sabato, 20 Luglio 2019 09:32

E' il ventisettesimo anniversario della strage di via D’Amelio in cui il 19 luglio del 1992 vennero uccisi dalla mafia il procuratore aggiunto Paolo Borsellino e cinque agenti di polizia di scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Per il primo anno senza Rita Borsellino, il movimento delle Agende Rosse e il centro studi "Paolo e Rita Borsellino" hanno organizzato insieme le manifestazioni in via D’Amelio.

Posted On Venerdì, 19 Luglio 2019 10:20

"Sono stato fortunato". Una frase che riassume lo spirito ottimista, positivo e un po’ scanzonato con cui Luciano De Crescenzo ha vissuto, tanto da aver scelto quelle tre parole come titolo della autobiografia che si era regalato l’anno scorso, per i novant’anni. Personaggio popolare e molto amato, lo scrittore partenopeo nato nel 1928 avrebbe compiuto novantuno anni il prossimo 18 agosto. De Crescenzo ha avuto una vita ricca e intensa con almeno due grandi passioni: la prima l’ha portato a diventare ingegnere elettronico; la seconda, a fare lo scrittore. Era stato allievo del matematico Renato Caccioppoli laureandosi in ingegneria elettronica; ha lavorato in ufficio facendo carriera fino a diventare dirigente alla Ibm. Un lavoro sicuro che lascia a metà degli anni Settanta per dedicarsi alla scrittura.

Posted On Giovedì, 18 Luglio 2019 16:23
Pagina 1 di 50

Search