Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Domenica, 16 Dicembre 2018
itenfrdees
« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

"L'epidemia influenza si sta facendo sentire, finora sono 814 mila gli italiani colpiti, con una prevalenza del virus di tipo A. Se il freddo di questi giorni permane, il picco si avrà dopo Natale, con il ritorno a scuola dei bambini. Ma anche le feste e le occasioni di incontro favoriranno la diffusione di questo patogeno". A dirlo è il virologo dell'Università di Milano Fabrizio Pregliasco, appena confermato alla presidenza di Anpas (Associazione nazionale pubbliche assistenze).

Posted On Domenica, 16 Dicembre 2018 10:28

L'influenza avanza. Nella settimana tra il 26 novembre e 2 dicembre sono rimaste a letto infatti 152mila persone, per un totale di 647mila casi dall'inizio della sorveglianza. E' probabile però che il picco arrivi tra dicembre e gennaio, rovinando dunque le vacanze di Natale a molti. A segnalarlo è l'ultimo bollettino pubblicato dall'Istituto superiore di sanità (Iss).

Posted On Venerdì, 07 Dicembre 2018 09:46

Tra 5 anni la depressione potrebbe essere diagnosticata in modo preciso con un esame del sangue: il test aiuterà a 'personalizzare' la diagnosi e quindi i trattamenti, nonché a svelare chi è più a rischio di manifestare la malattia. Lo sostengono Dario Aspesi e Graziano Pinna della University of Illinois at Chicago, in un lavoro pubblicato su EXPERT REVIEWS OF PROTEOMICS. Pinna lo ha appena presentato a Dallas in occasione della XIII conferenza dei ricercatori italiani nel mondo.

Posted On Martedì, 04 Dicembre 2018 09:58

Gli italiani potranno considerarsi più giovani: si è ufficialmente anziani dai 75 anni in su. La svolta arriva dalla Società italiana di gerontologia e geriatria. "Un 65enne di oggi ha la forma fisica e cognitiva di un 40-45enne di 30 anni fa - spiega Niccolò Marchionni, dell'Università di Firenze e direttore del dipartimento cardiovascolare dell'Ospedale Careggi - . E un 75enne quella di un individuo che aveva 55 anni nel 1980".

Posted On Sabato, 01 Dicembre 2018 10:11
Pagina 1 di 11

Search